Mediazione Artistica

Attualmente sono in formazione presso la Scuola di Arteterapia “Artedo” per conseguire la specializzazione triennale in arteterapia. Gli strumenti che ad oggi utilizzo nei laboratori creativi che propongo sono la fotografia, il collage e il disegno. Tali laboratori NON HANNO UN FINE TERAPEUTICO ma rappresentano solo un momento di condivisione di  stati emotivi ed esperienze.

Qui sotto una presentazione generale di cos’è la mediazione artistica.

 

“A volte le parole non bastano.
E allora servono i colori.
E le forme.
E le note.
E le emozioni.”

(A.Baricco)

***

Cos’è la Mediazione Artistica

La mediazione artistica è una pratica nella quale l’arte viene applicata nella relazione d’aiuto, nella ricerca del benessere psicofisico e nella crescita personale. La mediazione artistica è comunicazione attraverso un linguaggio non verbale e si colloca nell’area delle medicine olistiche  dove l’uomo è considerato in virtù delle proprie capacità di comunicare attraverso le emozioni.

Cosa si fa

Nella mediazione artistica gli elaborati prodotti dagli utenti in modalità di gruppo o attraverso sessioni individuali diventano espressioni di sé al di fuori del proprio inconscio. Grazie a questo processo, sentimenti, problematiche, desideri o stati mentali nascosti o difficilmente espressi, si materializzano all’esterno creando in questo modo una distanza da sé utile per prendere coscienza e successivamente essere gestiti ed indirizzati verso una nuova consapevolezza. Nell’attività creativa la persona riceve molte sollecitazioni, stimoli a livello fisico, intellettuale ed emotivo che portano a mutamenti organici e psicologici, favorendo il processo di benessere psicofisico.

 

Gli strumenti

  • Fotografia
  • Pittura
  • Collage

 

I benefici

  • Migliora la comunicazione interpersonale
  • Facilita l’espressione del proprio mondo interiore
  • Attiva una modalità di pensiero divergente
  • Porta visioni nuove di noi stessi
  • Permette il passaggio dal mondo concreto a quello simbolico
  • Migliora la propria autostima con l’acquisizione e la consapevolezza delle proprie capacità pratiche e manuali legate alla realizzazione dell’oggetto artistico innescando così un senso di soddisfazione personale.

  • Aumenta la capacità di ascolto, concentrazione e di rilassamento, migliorare il tono dell’umore (benessere psicofisico)
  •  Indaga la propria creatività

  •  Offre nuove prospettive per il futuro

 

Gli ambiti nei quali l’arteterapia può essere applicata sono:

  • Prevenzione (di qualunque forma di disagio sociale) con progetti mirati
  • Riabilitazione (in questo frangente l’arteterapia è  supporto alle terapie mediche)
  • Terapia (in questo frangente l’arteterapia è  supporto alle terapie mediche)
  • Contesti formativi (scuole, centri di aggregazione giovanile ecc…)
  • Salute e benessere psicofisico
  • Crescita personale
  • Aziendale (team building)

 

A chi si rivolge

  • Adulti (comunità per anziani, dipendenze, detenuti, donne maltrattate, persone svantaggiate, migranti, disabili…)
  • Bambini ed adolescenti
  • Donne in gravidanza e neo mamme
  • Chiunque stia attraversando un periodo difficile o di cambiamento importante

 

Modalita’

  • Incontri individuali (per gli anziani o per chi fa richiesta specifica, è attivo il servizio a domicilio)
  • Incontri di gruppo