Lavoro Nero, Affari d’Oro

Per Vanity Fair Italia

Sono migliaia i migranti africani, molti dei quali, senza carta d’identità, che arrivano in Italia tra novembre e aprile per lavorare alla raccolta stagionale delle arance a Rosarno. Vivono in pessime condizioni in baracche sulle colline di Rizziconi, territorio confiscato alla ‘ndrangheta o in fabbriche abbandonate, guadagnando 15 o 30 euro al giorno. Questa situazione è un’emergenza umanitaria che si verifica ogni anno.

Sono migliaia i migranti africani, molti dei quali, senza carta d'identità, che arrivano in Italia tra novembre e aprile per lavorare alla raccolta stagionale delle arance a Rosarno (Calabria). Vivono in pessime condizioni in baracche sulle colline di Rizziconi, territorio confiscato alla 'ndrangheta o in fabbriche abbandonate, guadagnando 15 o 30 euro al giorno. Questa situazione è un'emergenza umanitaria che si verifica ogni anno.