Verso Nord

Geograficamente Chiasso rappresenta un punto strategico, per lo più di passaggio, per l’immigrazione clandestina diretta verso il Nord Europa. Qust’area che da versante a versante in linea d’aria misura circa due chilometri e mezzo possiede vie d’accesso molto concentrate. C’è l’autostrada, la strada cantonale (statale) e la ferrovia tutto in un fazzoletto di pochi chilometri. Attualmente la maggior parte delle entrate illegali sono via ferrovia perchè i flussi migratori si dirigono verso il Nord Europa e la ferrovia rappresenta il mezzo ottimale per raggiugere i paesi come Svezia, Danimarca o Norvegia.

Il reportage fotografico documenta le entrate illegali dei clandestini, singoli e famiglie, sulla tratta ferroviaria Chiasso-Bellinzona, il loro fermo e i centri di detenzione temporanea nel Canton Ticino.